La guerra sta per iniziare in USA! Questa volta lo scontro è on line e a fronteggiarsi sono Hollywood, l’industria della musica unitamente ai principali provider da una parte e migliaia di utenti che continuano imperterriti a scaricare musica e film illegalmente da internet dall’altra.
Dopo anni di trattative i principali produttori cinematrografici e musicali sono riusciti ad ottenere un piano d’attacco incisivo verso chi viola le regole del copy right digitale, riuscendo a mettere in atto delle restrizioni importanti volte al rispetto delle norme.
In particolare l’accordo prevede che le principali etichette musicali insieme ai maggiori studi di produzione abbiano accesso agli IP di chi è connesso alle reti P2P, potendo segnalare abusi e illegalità. I provider, una volta identificati i clienti meno rispettosi delle normative avranno il compito d’inviare messaggi di avvertimento agli utenti fino a giungere a importanti misure restrittive per i più recidivi: dalla semplice notifica, alla diminuzione della velocità di connessione fino al blocco della navigazione sul web.
L’intento è quello di ottenere un effetto educativo e deterrente sui consumatori.

Richiedi Informazioni

    Messaggio*:

    Condividi
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •