google hummingbirdGli anni passano per tutti, anche per i motori di ricerca, Google ha infatti appena compiuto 15 anni e per festeggiare i tecnici di Mountain View hanno deciso di sviluppare un nuovo algoritmo che andrà a sostituire l’ormai conosciutissimo “Panda“.

Per rimanere in tema algoritmi-animali, come abbiamo detto anche prima, il vecchio algoritmo di Google si chiamava Panda, il nuovo si chiamerà Colibrì che in inglese si dice “Hummingbird“.

Cosa comporterà l’avvento di un nuovo algoritmo?

Ancora non si hanno dati certi, ma come per ogni nuovo algoritmo di Google sono previsti cambi sostanziali soprattutto nei risultati riportati nelle Serp, questo significa che molto probabilmente assisteremo a stravolgimenti inimmaginabili e dovremmo, ancora una volta, adeguare il nostro sito internet ai nuovi parametri che scopriremo solo col tempo.

Quindi dopo il pinguino (Penguin) e il panda adesso arriva il Colibì, che con se porterà un nuovo vento di user friendly, proprio perchè questo nuovo algoritmo ha lo scopo di semplificare la ricerca per l’utente, dando risposte sempre più complete anche a query di lunghezza sopra la norma.

Hummingbird è solo il primo dei tanti passi avanti che la società di Montain View ha intenzione di fare per combattere il Black Hat Seo e per rendere il mondo di internet più facile e accessibile a tutti, ha dichiarato Amit Singhal, il vicepresidente senior della divisione “Search” di Google che Colibrì comprenderà oltre il 90% dei risultati di ricerca, quando il suo predecessore “Caffeine” fu molto meno esteso, il che provoco numerose lamentele da parte di chi perse posizioni all’interno delle Serp.

Richiedi Informazioni

Messaggio*:

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •