Per chi fonda il proprio successo online sulla pubblicazione di contenuti di qualità e sulla notorietà della propria persona, questi saranno tempi felici per blogger o scrittori online. Nel posizionamento dei siti web Google sta regalando un maggior peso agli autori attraverso il profilo di Google Plus.

Google sta cercando di fornire più contenuti che si basano sugli apprezzamenti personali. Stanno cercando di approfittare del fatto che le persone sono più propense a leggere o comprare qualcosa che piace già a un altro amico. Senza dubbio si tratta di una mossa coraggiosa e rischiosa, ma Google capisce che il panorama di ricerca sta cambiando.

Sta nascendo una nuova figura al’interno del concetto di Search Engine Optimization, stiamo parlando dell’Author Rank. Si tratta della popolarità in termini di “+1″ all’interno del social network di Google con il collegamento con il sito web ufficiale del blogger. Avete mai visto le faccine sotto alcuni siti nei risultati di ricerca? ebbene sì…quelle facce creano notorietà sul web e garantiscono una maggiore visibilità.

Per fare in modo che il proprio profilo sia legato al proprio sito web basterà collegare il blog a Google+ mediante un link che contenga rel=”author”, sarà l’unico modo per far mostrare la nostra immagine nei risultati di ricerca.

Secondo il famoso SeoMoz, il maggior sito di nozioni SEO sempre aggiornate, l’author rank avrà nei prossimi mesi un maggior peso nella ricerca. La paternità dei contenuti online sarà un parametro anche più pesante del pagerank dei siti web. La paternità si riferisce al progetto da parte di Google in cui ci permette di stabilire una connessione tra i contenuti originali ovunque sul web e il nostro profilo Google+.

La capacità di Google è quella di generare un punteggio in ciascuna delle aree tematiche e quindi utilizzare tale punteggio per influenzare la classifica di ricerca per i contenuti in ciascuno degli argomenti. Sulla base di un brevetto di Google il punteggio è una sorta di valutazione e di fiducia, basati in base a quanto il vostro contenuto è inerente a un’area tematica.

A differenza di altri cambiamenti da parte di Google nella politica e nel meccanismo dell’algoritmo per decidere il posizionamento dei siti web in base ad una determinata parola cercata, l’introduzione di questo parametro non tende a penalizzare i siti web che non adottano o non adotteranno questa funzionalità. L’obiettivo del nuovo sistema è quello di premiare i siti web che vengono gestiti da autori affermati e apprezzati socialmente online.

Richiedi Informazioni

    Messaggio*:

    Condividi
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •