Non è un segreto. Quando è stato creato Google Plus, è stato costruito un colosso SEO per dominare i risultati della ricerca. Anche se Facebook e Twitter sono essenziali per attività di marketing, Google+ limita la loro efficacia SEO.

Se si utilizza Google per eseguire una ricerca del proprio nome sarà facile controllare che la prima cosa che scirà è il profilo su G+. Anche se si usa Twitter e Facebook molto più spesso, Google domina i risultati della ricerca. Moltiplicate questo per 100 milioni di persone, e si può iniziare a comprendere la portata della piattaforma di Google.

Fortunatamente, ci sono diversi modi per sfruttare questo dominio SEO per il proprio beneficio.

1. Collegare il sito web al profilo G+
Legare i propri contenuti online o il proprio sito web alla pagina sociale di Google Plus è una mossa molto intelligente per creare fiducia e per avere un maggior peso nella ricerca Google. Ad avvantaggiare il sito web nella ricerca sarà anche la presenza delle icone profilo del sicial network.

2. Incorporare post con link

Google permette anche di inserire link direttamente nel tuo post. Il valore di tali collegamenti aumenta il numero di volte che viene condiviso il post, ovvero dal numero di +1. Se il tuo messaggio diventa virale o è condiviso di nuovo conferisce un’alta autorità ai profili.

3. Ottimizzare i tag title in G+
Le pubblicazioni su Google+ hanno una certa rilevanza nella classifica di ricerca, la giusta scelta delle parole influenza notevolmente il click-through rate. Scegli le parole chiave accuratamente e considera che la prima frase sarà la prima cosa che la maggior parte delle persone vedono.

4. Illimitata potenza di editing

Modificare postin Google plus è un’operazione molto semplice e molto veloce. Questo significa che è possibile modificare completamente qualsiasi dei tuoi post in qualsiasi momento. Non è così in Facebook o Twitter. Facebook ti dà solo limitate capacità di editing. Twitter ti consente solo di eliminare un post. Google regala una quantità ampia di controllo sui propri contenuti.

5. Nuovi contenuti in Google alla velocità della luce

Se condividi nuovi contenuti su Google+, è probabile che Google indicizzerà la pagina molto velocemente. Gli URL nuovi vengono scansionati quasi istantaneamente. Tutto questo ha senso come parte dello scopo di Google di sostituire Twitter. Condividi i nuovi contenuti su Google+, così come le vostre altre reti sociali, per velocizzare l’indicizzazione.

6. Immagine del profilo seria

Per conquistare la fiducia dei lettori è fondamentale inserire all’interno del propprio profilo Plus la migliore immagine di sè stessi, magari nella propria postazione di lavoro ma in realtà la foto perfetta è quella solo della faccia.

Questi sono solo alcuni consigli che possono determinare il vostro marketing online, soprattutto nei prossimi mesi.

Richiedi Informazioni

    Messaggio*:

    Condividi
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •